Questo sito contribuisce alla audience di

Buckingham, George Villiers, 2º duca di-

uomo politico inglese (Londra 1628-Kirkby Moorside 1687). Figlio del 1º duca di Buckingham, sostenne Carlo I, subendo la confisca dei beni; raggiunse poi l'erede al trono, Carlo II, nel suo esilio in Olanda, e gli consigliò di appoggiarsi ai covenanters scozzesi per riconquistare il trono. Fallito il tentativo con la sconfitta di Worcester (1651), la sua influenza sul re declinò. Tornato in Inghilterra, fu imprigionato da Cromwell nella Torre di Londra e si salvò per l'intervento del suocero, lord Fairfax, e per la sopraggiunta morte di Cromwell. All'ascesa di Carlo II al trono, dopo un periodo di freddezza, riuscì a recuperarne il favore ed entrò a far parte del nuovo Consiglio Privato (1662). Nel 1674 fu esonerato da ogni carica. Buckingham fu anche scrittore: nel burlesqueThe Rehearsal (La prova generale, 1665, rappresentato nel 1671) satireggiò il dramma eroico allora in auge.

Media


Non sono presenti media correlati