Questo sito contribuisce alla audience di

Burkitt, linfòma di-

loc. [dal nome di D. Burkitt (1911-1993), che lo descrisse per la prima volta nel 1958]. Forma di linfoma diffusa soprattutto nell'Africa equatoriale (Kenya e Uganda) e in Nuova Guinea, ma di cui si sono riscontrate alcune forme sporadiche anche negli USA e in Europa. Nella classica forma africana, che colpisce soprattutto i bambini, il principale segno clinico è una tumefazione della mascella o della mandibola che aumenta rapidamente di volume fino a deformare vistosamente il viso. Dopo poco tempo compaiono manifestazioni di localizzazione della neoplasia alla maggior parte degli organi interni. Pur avendo il linfoma di Burkitt un'evoluzione molto rapida, è possibile rallentarla con l'uso combinato della chemioterapia e della terapia radiante.

Media


Non sono presenti media correlati