Questo sito contribuisce alla audience di

Burlington, Richard Boyle, cónte di-

collezionista, mecenate e architetto inglese (Londra 1694-1753). In diversi soggiorni (1714-15; 1719) in Italia conobbe direttamente l'opera del Palladio, di cui raccolse numerosi disegni, e contribuì a diffonderne la conoscenza in Inghilterra curando la pubblicazione (1730) di Fabbriche antiche disegnate da Andrea Palladio vicentino. Insieme a W. Kent (che per lui pubblicò i Designs of J. Jones, 1727) favorì un ritorno della cultura inglese agli schemi classicisti, in reazione all'opera di Wren, Hawksmoor, ecc. Tra le sue opere di architettura: la residenza Wade (Londra, 1723), la villa di Chiswick (ca. 1725), ispirata alla Rotonda del Palladio, l'Assembly Room, con la Sala Egiziana (York, 1730-33), e la Holkham Hall (Norfolk, iniziata nel 1734).

Media


Non sono presenti media correlati