Questo sito contribuisce alla audience di

Càmera introvàbile

(Chambre introuvable). Nome dato dal re di Francia Luigi XVIII alla Camera dei Deputati riunita il 7 ottobre 1815, dopo il suo ritorno, e sciolta il 5 settembre 1816. Dapprima lusingato, poi spaventato dallo spirito reazionario della maggioranza che creò un vero e proprio regime di terrore, il re pronunciò lo scioglimento di questa camera su consiglio del duca di Richelieu, suo primo ministro, che a sua volta subiva l'influsso dei sovrani stranieri, soprattutto di Alessandro I.