Questo sito contribuisce alla audience di

Càttaro, Bócche di-

profonda e articolata insenatura del Mar Adriatico nella costa del Montenegro (Serbia e Montenegro), tra il promontorio di Oštra a W e la punta di Arza a E, al cui imbocco si trova l'isoletta di Mamula. Antica valle sommersa dal mare (vallone), è costituita da tre bacini collegati da canali naturali: il Porto Esterno o golfo di Hercegnovi (Hercegnovski zaljev) comunica attraverso il canale di Kumbor (Kumburski tjesnac) con il Porto Centrale o Baia di Tivat (Tivatski zaljev), in cui affiora l'arcipelago di Krtolje. Il Porto Interno, il più suggestivo, cui si accede attraverso il canale di Verige, si articola nelle due baie di Risan (Risanski zaljev) e di Cattaro (Kotorski zaljev). Costeggiate da declivi ricoperti dalla vegetazione mediterranea e dominate da alte e aspre montagne (monte Orjen, 1895 m; monte Lovćen, 1749 m), le Bocche di Cattaro costituiscono un forte richiamo turistico. Profonde tra i 40 e i 50 m, ebbero sempre grande importanza militare. Centri costieri principali sono Hercegnovi, Tivat e Cattaro (Kotor). In latino, Sinus Rhizonicus; in serbocroato, Boka Kotorska.