Questo sito contribuisce alla audience di

Cèrmes/Tscherms

comune in provincia di Bolzano (26 km), 292 m s.m., 6,63 km², 1228 ab. (cermesi/Tschermser), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro posto alla destra dell'Adige. Condivise le vicende storiche della vicina città di Merano. § L'abitato è dominato dall'imponente castello di Monteleone (Lebenberg), fondato nel Duecento e rimaneggiato in epoche successive, circondato da ampi spazi verdi e giardini in stile francese. La parrocchiale possiede un massiccio campanile del sec. XV. Fino al 1923 il comune si chiamò Acernes. § L'agricoltura è particolarmente attiva nella frutticoltura (pere, mele, albicocche, uva). Sviluppati sono anche il commercio e le attività manifatturiere nei settori edile, meccanico (sospensioni per biciclette) e del legno. Attivo è il turismo, in particolare quello escursionistico.

Collegamenti