Questo sito contribuisce alla audience di

Còdice Hays

regolamento di censura e autocensura dei produttori e distributori cinematografici statunitensi, proposto da un giornalista e steso da un gesuita nel 1929, adottato l'anno dopo dall'industria cinematografica hollywoodiana sotto il nome del suo presidente Will H. Hays. Detto anche codice di decenza, è un insieme di norme e proibizioni moralistiche, un elenco di tabù riguardanti atti di violenza e manifestazioni sessuali. Minacciosamente sospeso per decenni sulla testa del cinema realistico e di idee, fu più volte modificato (1947, 1956, 1963) e poi abrogato nel 1967.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti