Questo sito contribuisce alla audience di

Còrno màgico del fanciullo, Il-

(Des Knaben Wunderhorn). Raccolta di canti tedeschi pubblicata da C. Brentano, cui risale la prima idea, e da A. von Arnim, cui si deve l'assetto dell'opera, tra il 1806 e il 1808. Soltanto a una piccola parte delle poesie fu conservata dagli autori la forma originaria in cui essi le avevano colte sulla bocca del popolo: il mito, già di Herder, della “poesia popolare” parve, anziché trattenere, stimolare i due autori a radicali rimaneggiamenti, di modo che molti Lieder hanno di popolare soltanto lo spunto e possono considerarsi opera personale di Brentano e di von Arnim. Le liriche e le ballate della raccolta, che cela una trasfigurazione del passato germanico ed è la voce di una patria fiabesca e ideale, divennero a loro volta popolari e segnarono l'inizio della stagione più feconda della poesia tedesca e di una delle più sublimi stagioni liriche europee.