Questo sito contribuisce alla audience di

CIA

sigla che designa la Central Intelligence Agency, organismo statunitense fondato nel 1947 sotto l'egida e le direttive del National Security Council per raccogliere, analizzare e coordinare le informazioni politico-militari relative alla sicurezza nazionale degli USA. Fra i suoi direttori, il più famoso fu Allen Dulles che se ne occupò durante gli anni Cinquanta. Negli anni Settanta, dopo essere stata al centro di violentissime polemiche per alcune sue pesanti intromissioni nella politica interna e internazionale, la CIA fu sottoposta a una prima riorganizzazione sotto la direzione di G. Bush (1975); una severa inchiesta parlamentare, guidata dal senatore Rockefeller, la ristrutturò drasticamente (1977), riportando il servizio segreto americano sotto un più stretto controllo da parte del presidente e del Congresso, che nominarono (1977) un nuovo capo, l'ammiraglio Stanfield Turner. Nel 1981, su indicazione del presidente R. Reagan, l'incarico fu affidato a W. Casey. Alla morte di questi (1987) dopo un breve interinato del vicedirettore R. Gates, Reagan nominava direttore W. Webster che aveva guidato per 9 anni l'FBI Nel maggio del 1991 Webster rassegnava le sue dimissioni e il presidente Bush nominava nuovo direttore della CIA R. Gates, che manteneva l'incarico fino a quando, con l'amministrazione Clinton (1993), veniva chiamato a succedergli J. Woolsey. Questi veniva aspramente criticato in seguito al clamoroso arresto (febbraio 1994) di Aldrich Ames, responsabile della sezione Russia della CIA, accusato di essere da almeno nove anni al servizio del Cremlino. Woolsey si dimetteva nel dicembre dello stesso anno, mentre il candidato designato da Clinton, Michael Carns non riusciva a ottenere il del Senato. L'11 marzo 1995 il presidente nominava nuovo direttore dell'Agenzia il sottosegretario alla difesa ed ex rettore dell'Università di Harvard, J. Detch. Gli succedeva (luglio 1997), per approvazione unanime del Senato, G. J. Tenet, che si trovava subito ad affrontare severe critiche riguardanti l'organizzazione dei servizi segreti e il ruolo della CIA, aggravate in seguito da una serie di episodi che ne mettevano in dubbio la professionalità e l'affidabilità, come nel caso dell'errato bombardamento sull'ambasciata cinese a Belgrado (1999) in occasione dei raid aerei della NATO in Iugoslavia e dopo l'attentato terroristico alle Twin Towers nel settembre del 2001 a New York.

Media


Non sono presenti media correlati