Questo sito contribuisce alla audience di

Cabianca, Vincènzo

pittore italiano (Verona 1827-Roma 1902). Nel 1853 lasciò il Veneto per Firenze ed entrò in contatto con Signorini e con Borrani, diventando uno dei primi assertori dei principi luministici macchiaioli con la tela Porco nero contro porta bianca, del 1855. Nel 1861 fu a La Spezia con Signorini e poi a Parigi per condurre nuove ricerche sugli effetti della luce . Trasferitosi a Roma nel 1868, dipinse vedute della campagna romana e marine napoletane. Successivamente si dedicò all'acquerello, ma le opere dell'ultimo periodo mostrano un convenzionalismo che denota uno scadimento rispetto alla precedente produzione . Sue opere sono conservate alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma (tra cui Studio di donna) e alla Galleria d'Arte Moderna di Firenze.

Media

Vincenzo Cabianca.Vincenzo Cabianca.