Questo sito contribuisce alla audience di

Cadétti, Partito dei-

(Konstitucionno-Demokratičeskaja partija). Partito formatosi in Russia nel 1905 in seguito alla fusione dell'Unione per la Liberazione, a sfondo riformatore radicale, e dei costituzionalisti moderato-conservatori. I Cadetti, guidati da P. N. Miljukov, rivendicavano la piena libertà politica e civile, il suffragio universale, una legislazione operaia progressista e l'espropriazione della terra a vantaggio dei contadini. A differenza della sinistra, non sollecitavano invece la creazione di una repubblica e rifiutavano la nazionalizzazione di tutti i mezzi di produzione. Dopo una prima affermazione nella Duma del 1906, il partito perse la maggioranza nelle elezioni del 1907 a vantaggio dei socialisti. Con questi ultimi, tuttavia, i Cadetti si collegarono il 25 febbraio 1917 per negare fiducia al governo, provocando il provvedimento imperiale di scioglimento della Duma che scatenò la Rivoluzione. Ma l'ostilità dei socialisti, specie bolscevichi, li fece mettere ben presto da parte.