Questo sito contribuisce alla audience di

Calàndria, La-

commedia (1513) in 5 atti del cardinale B. Dovizi, detto il Bibbiena. È un intreccio di elementi plautini (scambio di persone) e boccacceschi (Calandro, il protagonista, ricorda nel nome e nel carattere il Calandrino del Boccaccio). Muove le fila degli intrighi amorosi il servo Fessenio, geniale artista della beffa. La commedia venne rappresentata anche in Vaticano, nel 1515, alla presenza di papa Leone X.