Questo sito contribuisce alla audience di

Calandrèlli, Ludovico

generale (Roma 1807-Erzerum, Turchia, 1855). Combatté nel 1848 in Veneto col grado di capitano nelle file dell'esercito pontificio e svolse l'anno seguente un ruolo di primo piano nel consolidamento militare della Repubblica romana. Espulso dall'esercito pontificio nel 1849 e condannato a morte, ebbe commutata la pena nell'esilio perpetuo (1853). Si rifugiò allora in Francia e quindi (1854) in Turchia, dove si distinse al servizio di ʽOsmān Pascià.

Collegamenti