Questo sito contribuisce alla audience di

Calligrammi

(Calligrammes), raccolta di poesie di G. Apollinaire pubblicata nel 1918. È un'opera originale e composita in cui alla diversità di temi corrisponde una diversità di forme: versi classici nelle poesie d'amore e versi liberi in quelle di guerra. Nei componimenti che hanno dato il titolo alla raccolta Apollinaire tenta di dare figurazione visiva agli oggetti evocati dal testo, attraverso una particolare disposizione tipografica delle parole. Altri poeti poi, da Marinetti a Cocteau ai “lettristi”, ricorsero a esperienze analoghe per conferire alla parola dimensioni pittoriche.