Questo sito contribuisce alla audience di

Camillo, Marco Fùrio

(latino Marcus Furíus Camillus). Uomo politico e generale romano (sec. V-IV a. C.). Legò soprattutto il suo nome alla conquista, nel 396 a. C., della potente città etrusca di Veio, avvenimento dal quale prese slancio lo Stato romano nel suo moto d'espansione nell'Italia centrale. Più volte console e dittatore, fu anche l'anima di molte imprese di guerra contro i popoli vicini, Equi e Volsci. Forse è leggenda l'episodio del suo intervento a Roma nel 390 contro i Galli che l'occupavano: sarebbe riuscito, in tale circostanza, a cacciare il nemico incitando i Romani a salvare la patria non comperando la pace con l'oro, ma col ferro. L'episodio gli valse la fama di secondo fondatore di Roma.

Collegamenti