Questo sito contribuisce alla audience di

Cammèlli, Antònio, detto il Pistóia

poeta italiano (San Piero in Vinci, Pistoia, 1436-Ferrara 1502). Visse alle corti di Niccolò da Correggio e di Ercole I d'Este, finché, caduto in disgrazia, vagò per le corti d'Italia, chiudendo la sua esistenza avventurosa in miseria. Erede della tradizione burchiellesca, è il più brillante tra i rimatori giocosi e realisti della seconda metà del secolo. I suoi oltre cinquecento Sonetti faceti, dedicati a Isabella d'Este e preceduti da un interessante dialogo lucianeo, in parte possono già dirsi anticipatori della poesia del Berni.