Questo sito contribuisce alla audience di

Cammarano, Salvatóre

librettista italiano (Napoli 1801-1852). Appartenente a una famiglia di artisti e musicisti, fu indirizzato dal padre Giuseppe alla pittura e frequentò poi l'Accademia Poetica Delfica. Dopo aver scritto alcuni lavori teatrali, debuttò come librettista (La sposa, per E. Vignozzi) e fu assunto poi come concertatore al Teatro San Carlo. Appunto come librettista collaborò con Donizetti (Lucia di Lammermoor, Roberto Devereux, Poliuto), Mercadante (La vestale), Pacini (Saffo) e Verdi (Alzira, La battaglia di Legnano, Luisa Miller, Il Trovatore). Morì improvvisamente mentre attendeva a quest'ultima opera, che fu completata da L. Bardare. Poeta abile e professionista scrupoloso, con una perfetta scansione narrativa e la forte tensione emotiva dei suoi versi diede un contributo fondamentale alla seconda fase del romanticismo italiano.