Questo sito contribuisce alla audience di

Cammarano

famiglia di artisti italiani dei sec. XVIII-XIX. Vincenzo, detto Giancòla (Sciacca ca. 1720-Napoli 1802), fu attore del teatro dialettale napoletano; celebre Pulcinella, agì per oltre trent'anni al Teatro San Carlino di Napoli. Il figlio Filippo (Palermo 1764-Napoli 1842), oltre a essere anch'egli famoso Pulcinella, fu fecondo autore di commedie in vernacolo che contribuirono al rinnovamento della commedia dialettale napoletana. L'altro figlio, Giuseppe (Sciacca 1766-Napoli 1850), fu attore, scenografo e pittore (sue opere nelle regge di Napoli e Caserta, in vari palazzi napoletani, nel Teatro San Carlo). Salvatore(Napoli 1801-1852), figlio di Giuseppe, fu librettista:, suo figlio Michele(Napoli 1835-1920) fu pittore.