Questo sito contribuisce alla audience di

Campìglia dei Bèrici

comune in provincia di Vicenza (29 km), 16 m s.m., 10,94 km², 1746 ab. (campigliesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro della bassa pianura vicentina, tra i monti Berici e i Colli Euganei. Il territorio appartenne nel Medioevo ai vescovi di Vicenza e fu munito di un castello che venne distrutto nel 1194. Nel 1217 il feudo fu venduto alla famiglia Repeta e seguì poi le sorti di Vicenza, passando nel 1404 a Venezia. Nel sec. XVI subì gravi distruzioni.§ La villa Repeta-Mocenigo-Bressan fu costruita nel 1672 sulle rovine della villa eretta da Andrea Palladio per Mario Repeta. L'antica parrocchiale (già esistente nel sec. XIII) fu ricostruita nel 1679; conserva una nicchia cinquecentesca con una Madonna in terracotta e una pala di scuola tiepolesca. La nuova parrocchiale di San Pietro, eretta nell'ultimo decennio del sec. XIX, fu ultimata nel 1925.§ L'agricoltura produce cereali, foraggi, barbabietole e uva. L'industria e l'artigianato sono sviluppati nei settori alimentare, tessile e del legno.