Questo sito contribuisce alla audience di

Campano da Novara

matematico, medico e astronomo italiano (sec. XIII). Cappellano e medico di Urbano IV, si occupò di matematica e astronomia, perfezionando vari strumenti astronomici. È autore di una traduzione, condotta su varie fonti arabe e sulla precedente versione latina di Adelardo, degli Elementi di Euclide (1254 ca.) a cui si accompagna un noto commentario. Essa restò uno dei testi fondamentali e più diffusi sino al sec. XVI e venne stampata per la prima volta a Venezia nel 1482.