Questo sito contribuisce alla audience di

Campodimèle

comune in provincia di Latina (88 km), 647 m s.m., 38,24 km², 733 ab. (campomelani), patrono: sant’ Onofrio (12 giugno).

Centro su una ripida altura dei monti Aurunci. Luogo fortificato nel Medioevo, fu compreso nelle contee di Fondi, di Gaeta e di Montecassino; passò poi in feudo ai Caetani, ai Colonna e ai di Sangro. § Il borgo medievale, con caratteri architettonici laziali e campani e influssi arabi, conserva la cinta muraria con torri (sec. XI-XIV), la chiesa di San Michele, con pregevoli opere, e il convento di sant'Onofrio, di antica origine. § Estesi pascoli favoriscono l'allevamento ovino (con produzione casearia); l'agricoltura produce frumento, mais e legumi. È stazione climatica di notevole richiamo.