Questo sito contribuisce alla audience di

Canèlla, Guido

architetto e teorico italiano (Bucarest 1931-MIlano 2009). Appartiene alla fase neoliberty dell'architettura italiana. Si è laureato alla Facoltà di architettura del Politecnico di Milano (1959), dove dal 1970 è professore ordinario di Composizione architettonica. Ha diretto le riviste Hinterland e Zodiac, pubblicazione internazionale di architettura contemporanea. Dal 1979 al 1982 ha fatto parte della giunta esecutiva della Triennale di Milano. Ha realizzato opere a Milano (padiglione della mostra GEC, 1959), ad Arona (complesso uffici-magazzini, 1961), nei dintorni di Milano (centro vendita di Cinisello Balsamo, 1967; il municipio di Pieve Emanuele, 1971; scuola elementare di Novasco, 1971-76; il municipio di Seggiano di Pioltello, 1976-80; il Centro Civico con scuola media e uffici comunali a Monaca di Cesano Boscone, 1975; il progetto per gli uffici giudiziari, finanziari e comunali di Legnano, 1980; il progetto per il centro scolastico di Albino, 1981). È stato assistente di G. Samonà a Venezia (1960-63) e di E. Rogers a Milano (1962-65). Dal 1990 è stato membro dell'Accademia di San Luca, ricoprendo anche la carica di presidente.