Questo sito contribuisce alla audience di

Canto di Igor, Il-

(o Il cantare della schiera di Igor; Slovo o polku Igoreve). Poema epico-lirico anonimo del sec. XII, considerato il più antico monumento letterario russo. Narra le vicende della lotta di Igor Svjatoslavič, principe di Novgorod-Severskij, contro le tribù tartare dei Polovcy (1185). Scoperto tra il 1791 e il 1795 dal conte A. I. Musin-Puškin, il poema fu pubblicato nel 1800. Purtroppo, durante l'incendio di Mosca del 1812, il manoscritto originale dell'opera scomparve. Nel 1864 ne fu ritrovata una copia, probabilmente eseguita per l'imperatrice Caterina II. L'autenticità dell'opera è tuttora messa in dubbio da alcuni critici. Dal poema il compositore A. Borodin trasse materia per l'opera Il principe Igor.