Questo sito contribuisce alla audience di

Canuto II

re di Danimarca, Inghilterra e Norvegia detto il Grande (? 994-Shaftesbury 1035). Figlio di Svend I di Danimarca, partecipò con il padre all'invasione dell'Inghilterra, della quale fu eletto re nel 1014. Avendo il Witenagemot (Consiglio degli anziani) appoggiato la candidatura di Ethelred, Canuto II si precipitò in Danimarca, mutilò gli ostaggi inglesi e li rinviò a Sandwich. Nel 1015 ritornò in Inghilterra e si proclamò padrone del Wessex; l'anno seguente si diresse su York e sottomise la Northumbria. Nell'isola di Olney sul SevernCanuto II ed Edmund, figlio di Ethelred, si incontrarono e si divisero le rispettive zone d'influenza: al primo toccò il N e al secondo il S; ma alla morte di Edmund (1016), Canuto II divenne re di tutta l'Inghilterra. Si liberò degli avversari uccidendoli ed esiliò i due figli di Edmund, tassò fortemente il popolo per ricompensare i soldati danesi e divise il regno in 4 parti: Mercia, Northumbria, Anglia orientale e Wessex. Consolidato il potere, divenne un saggio legislatore; sostenne la Chiesa cattolica, prodigandosi per la diffusione del cristianesimo nei Paesi nordici. La morte di Aroldo nel 1018 e quella di Olaf nel 1030 gli assicurarono la corona di Danimarca e Norvegia.