Questo sito contribuisce alla audience di

Capanna, Màrio

uomo politico italiano (Città di Castello 1945). È stato uno dei fondatori, nel 1968, del Movimento Studentesco di Milano di cui è stato un leader indiscusso sino alla metà degli anni Settanta. Dopo una breve militanza nel Partito di Unità Proletaria per il Comunismo (PDUP), ha aderito a Democrazia Proletaria (DP) e nel 1979 è stato eletto al Parlamento europeo. Nel marzo 1980 è diventato segretario di DP, carica ricoperta sino al giugno 1987, quando si è dimesso in seguito alla rielezione nel Parlamento italiano (era stato eletto la prima volta nel 1983). Uscito da DP nel luglio 1989, dal 1990 al 1992 ha fatto parte del gruppo parlamentare Verde. Sulle esperienze di sessantottino ha scritto Formidabili quegli anni (1994) e Lettera a mio figlio sul Sessantotto (1998). Nel 2006 ha pubblicato Coscienza globale e nel 2008 Il Sessantotto al futuro.