Questo sito contribuisce alla audience di

Capodìstria, Giovanni Antònio, cónte di-

uomo politico greco (Corfù 1776-Nauplia 1831). Dopo aver svolto funzioni amministrative nelle isole Ionie (1802-07), entrò al servizio dello zar Alessandro I (1809). Partecipò al Congresso di Vienna; divenuto, nel 1816, segretario di Stato agli Esteri con Nesselrode, mantenne contatti con le eterie, finché, scoppiati i moti del 1820-21, costituì dei comitati di soccorso e passò in Grecia per organizzarne l'esercito e l'amministrazione civile. Nominato, nel 1827, capo del governo greco, si attirò l'ostilità di gruppi politici contrari al suo indirizzo filorusso. Quando egli si oppose all'ascesa al trono del principe di Sassonia-Coburgo, decisa dalla Conferenza di Londra del 3 febbraio 1830, venne accusato dalle più influenti famiglie greche di aspirare al trono e fu ucciso da appartenenti alla famiglia Mauromichàlis.