Questo sito contribuisce alla audience di

Cappóni, Gino di Nèri

uomo politico fiorentino (ca. 1350-1421). Appartenente a una illustre famiglia fiorentina di mercanti e banchieri, seguace degli Albizzi, fu coinvolto e danneggiato dal tumulto dei Ciompi (1378). Appoggiò Maso degli Albizzi contro i Ricci e gli Alberti e collaborò alla conquista di Pisa (1406), di cui fu il primo governatore. Fu ambasciatore a Venezia e spesso consigliò i Fiorentini che lo onorarono per la sua saggezza. Scrisse un Caso o Tumulto dei Ciompi, in seguito però attribuito ad A. Acciaiuoli, e dettò al figlio Neri i Ricordi, fornendogli appunti per i Commentari dell'acquisto di Pisa.