Questo sito contribuisce alla audience di

Caragiale, Matei Ion

romanziere romeno (Bucarest 1885-1936). Figlio di Ion Luca, lasciò Berlino dove si era trasferito col padre nel 1904 per seguire a Bucarest gli studi giuridici. La sua vocazione di scrittore, annunziatasi prima con versi (La vita romena, 1912), maturò in direzione opposta al realismo critico del padre. Con Remember (1924), un racconto dall'atmosfera raffinata e misteriosa ambientato nella Berlino inizio secolo, egli testimonia la sua passione per il mondo aristocratico. La sua originalità si rivela intera in I gaudenti di Curtea-Veche (1929) dove descrive, in prima persona, la vita di tre crai (gaudenti), protagonisti di una vicenda che si intreccia fra personaggi corrotti, in cui si mescolano raffinatezza e trivialità sullo scenario di una Bucarest affascinante, dove s'incontrano in violenti contrasti l'Occidente e l'Oriente balcanico. In questo romanzo, sconcertante e amaro, Caragiale ha lasciato un documento prezioso di prosa d'arte.

Collegamenti