Questo sito contribuisce alla audience di

Cardédu

comune in provincia dell'Ogliastra, 49 m s.m., 32,33 km², 1465 ab. (cardedesi), patrono: san Paolo (29 giugno).

Centro dell'Ogliastra, situato nella piana del basso corso del fiume Pelau. Parte della curatoria dell'Ogliastra, compresa nel Giudicato di Cagliari (sec. XI), appartenne ai Visconti di Gallura (1258) e ai pisani; nel 1324 fu conquistato dagli Aragonesi e infeudato a Berengario Carroz; nel 1363 passò nella Contea di Quirra, poi marchesato per i Centelles (1603). Fu successivamente un possedimento degli Osono de la Cueva fino all'abolizione dei feudi (1839). Nei dintorni sorgono l'antica chiesetta di Nostra Signora del Buoncammino, nuraghi e domus de janas. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, uva e olive), sull'allevamento ovino e caprino e, soprattutto, sul turismo estivo, favorito dalla vicinanza di belle spiagge e da buone strutture ricettive e ricreative.