Questo sito contribuisce alla audience di

Carfizzi

comune in provincia di Crotone (42 km), 512 m s.m., 20,34 km², 868 ab. (carfizzoti), patrono: santa Veneranda (27 luglio).

Centro posto sul versante sudorientale del monte Suvaro. Sorse intorno al 1530 in seguito all'unione dei centri di Santa Venera, Carfidi e Trivio e inizialmente si chiamò Scarfizzi o Crisma. Popolato da profughi albanesi (dei quali si conservano tradizioni e usi), fu sotto il dominio di varie famiglie feudali, tra cui i marchesi Malena. Nel paese si trovano abitazioni con caratteristiche decorazioni graffite attorno alle finestre e sulle facciate. § La principale attività economica è l'artigianato dei tessuti (soprattutto scialli, coperte, sciarpe, pizzi e merletti) realizzati con telai a mano e con disegni ispirati a motivi tipici albanesi; è fiorente anche l'artigianato orafo. L'agricoltura produce soprattutto olive e uva da vino (melissa DOC); è praticato inoltre l'allevamento, che alimenta la produzione lattiero-casearia.

Collegamenti