Questo sito contribuisce alla audience di

Carli, Guido

economista italiano (Brescia 1914-Spoleto 1993). Ha ricoperto incarichi di responsabilità in campo monetario come amministratore dell'Ufficio Italiano dei Cambi e membro del comitato direttivo del Fondo Monetario Internazionale (1947-52). È stato presidente del Mediocredito, ministro del Commercio Estero nel gabinetto Zoli (1957-58), direttore generale e poi governatore della Banca d'Italia (1960-75). Presidente della Confindustria dal 1976 al 1980, entrò quindi a far parte del consiglio d'amministrazione della FIAT e, nel 1989, fu nominato ministro del Tesoro nel VI governo Andreotti, carica che detenne fino al 1992. Tra i suoi scritti: Verso il multilateralismo dei cambi e la convertibilità della moneta (1955), Evoluzione della legislazione italiana sul controllo degli scambi e dei cambi (1957).