Questo sito contribuisce alla audience di

Carlo Martèllo (re d'Ungheria)

d'Angiò, re titolare di Ungheria (1271-1295). Figlio del re di Napoli Carlo II e di Maria d'Ungheria, fu reggente mentre il padre tentava la riconquista della Sicilia (1289-94). Alla morte dello zio Ladislao IV (1290) ricevette, per rinuncia della madre, il titolo di re d'Ungheria. Dante lo conobbe e lo esaltò nel canto VIII del Paradiso.

Media

Carlo Martello