Questo sito contribuisce alla audience di

Carlo Teodòro

di Neuburg Sulzbach, elettore palatino e duca di Baviera (Drogenbusch 1724-Monaco 1799). Discendente dalla linea palatina di Wittelsbach, ereditò dal cugino Carlo III Filippo il Palatinato-Sulzbach (1742), cui si aggiunsero Jülich e Berg, in seguito a un patto segreto antiprussiano tra Austria e Francia, e infine (1777) la Baviera. Su quest'ultima, poiché privo di discendenza legittima, accolse in parte le rivendicazioni dell'imperatore Giuseppe II, a spese del pretendente Carlo del Palatinato-Zweibrücken, provocando così l'intervento di Federico II di Prussia e la guerra di successione bavarese, conclusa in via di compromesso con la Pace di Teschen (1779). L'invasione francese del 1795 lo costrinse a riparare in Sassonia. Di tendenze clericali, ristabilì in Baviera una politica retriva.