Questo sito contribuisce alla audience di

Carroll, Lewis

pseudonimo dello scrittore e matematico inglese Charles Lutwidge Dodgson (Daresbury, Cheshire, 1832-Guildford, Surrey, 1898). Figlio di un pastore anglicano, prese a sua volta gli ordini, ma preferì dedicarsi allo studio e all'insegnamento della matematica. Autore di alcune apprezzate opere scientifiche, tra cui spiccano Euclid and His Modern Rivals (1879; Euclide e i suoi rivali moderni) e Curiosa Mathematica (1888-93), deve tuttavia la sua popolarità ad Alice's Adventures in Wonderland (1865; Alice nel paese delle meraviglie, che ottenne enorme successo anche grazie alle spiritose illustrazioni di John Tenniel, e al suo seguito, Through the Looking-Glass (1871; Attraverso lo specchio). Tra i volumi successivi: A Tangled Tale (1883; Racconto ingarbugliato), The Hunting of the Snark (1886; La caccia al drago) e il singolare romanzo Sylvie and Bruno, dove sono anticipati motivi e tecniche della narrativa d'avanguardia. L'opera di Carroll si colloca tra i vertici della letteratura moderna del fantastico e del surreale per le situazioni, il taglio, gli affascinanti esperimenti verbali e la sottile satira dell'uomo razionale che anticipa i modi dell'assurdo.

A. L. Taylor, The White Knight: a Study of Ch. L. Dodgson, Edimburgo, 1952; D. F. Kirk, Ch. L. Dodgson, Semeiotician, Gainesville (Florida), 1962; L. Draghi Salvatori, Lewis Carroll, Firenze, 1968; D. Hudson, Lewis Carroll, Roma, 1981.