Questo sito contribuisce alla audience di

Casagiòve

comune in provincia di Caserta (3 km), 55 m s.m., 6,31 km², 14.821 ab. (casagiovesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro della Terra di Lavoro, situato alla sinistra del fiume Volturno, quasi unito a Caserta. Di probabile origine romana (come confermerebbero i ritrovamenti archeologici), compare con il nome di Casanova in un documento del 969. Fu casale del Principato di Capua e ne seguì le sorti. Dal sec. XVI fu feudo degli Acquaviva d'Aragona, poi dei Gaetani. § Nel centro storico sorge il Quartiere Militare Borbonico (sec. XVIII-XIX, nel Duemila oggetto di un'opera di recupero), di forme vanvitelliane: l'edificio a metà Settecento ospitò gli operai che lavoravano alla costruzione della reggia di Caserta e venne in seguito trasformato in caserma. § Si coltivano tabacco, cereali, ortaggi e frutta; è praticato l'allevamento bovino e bufalino, con produzione lattiero-casearia (mozzarella di bufala DOP). La vicinanza a Caserta ha favorito lo sviluppo di attività commerciali e industriali in diversi settori, fra cui spicca quello dei materiali da costruzione.