Questo sito contribuisce alla audience di

Casalvècchio di Pùglia

comune in provincia di Foggia (47 km), 465 m s.m., 31,70 km², 2167 ab. (casalvecchiesi), patrono: Madonna delle Grazie (terza domenica di maggio).

Centro dei monti della Daunia. Popolato da profughi albanesi fuggiti durante l'invasione turca (sec. XVI), seguì le vicende di San Severo. Vi si conservano ancora tradizioni e dialetto albanesi. § La chiesa dei Santi Pietro e Paolo (sec. XVI) custodisce un dipinto a olio di M. Sammarco raffigurante la Madonna del Carmelo. All'epoca medievale risalgono la “Torre dei Briganti”, vicina al cimitero, e il torrione a pianta quadrata noto come “Casone della Sgurgola”, che sorge nei dintorni. § All'agricoltura, con cereali, uva da vino (aleatico di Puglia DOC), olive e foraggi per l'allevamento, si affianca l'industria, attiva nei settori alimentare e della lavorazione delle materie plastiche.