Questo sito contribuisce alla audience di

Castèllo Tesino

comune in provincia di Trento (55 km), 871 m s.m., 112,49 km², 1442 ab. (castellazzi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro della valle di Tesino, tributaria di sinistra della Valsugana. Sede di antichissimi insediamenti, appartenne ai vescovi-conti di Feltre; passò poi ai signori di Grigno (sec. XII), agli Scaligeri (sec. XIV) e a Venezia (sec. XV). Nel 1412 entrò a far parte dei domini dei conti di Tirolo. Distrutto durante la seconda guerra mondiale, fu puntigliosamente ricostruito. § Sul colle di Sant'Ippolito si può ammirare la chiesa dei Santi Ippolito e Cassiano, eretta nel sec. XV, con un robusto campanile e affrescata internamente con dipinti coevi. La parrocchiale di San Giorgio, di origine molto antica, è stata più volte rimaneggiata. Nei pressi, è la grotta di Castel Tesino, in val Senaiga. § Accanto all'agricoltura, che produce patate, legumi e foraggi, e alle attività silvo-pastorali operano aziende artigiane attive nella lavorazione del legno. In espansione il turismo escursionistico e invernale, grazie alla vicinanza dell'attrezzato comprensorio sciistico del passo del Brocon.