Questo sito contribuisce alla audience di

Castelnuòvo Bócca d'Adda

comune in provincia di Lodi (40 km), 49 m s.m., 20,41 km², 1747 ab. (castelnovesi), patrono: Natività di Maria (prima domenica di settembre).

Centro del basso Lodigiano, situato presso la confluenza dell'Adda nel Po, di fronte all'isola Serafini. Popolato secondo Polibio dai Galli Insubri e fortificato dai Romani (sec. III a. C.), fu conteso in epoca comunale per la sua posizione strategica tra Piacenza e Cremona. Compreso nel Ducato di Milano, fu feudo prima dei Fieschi (1477) e poi degli Stanga (sec. XVI). § Il castello visconteo (1320 ca.) fu trasformato in dimora signorile dagli Stanga nei sec. XVII-XVIII. La parrocchiale della Natività di Maria, del sec. XV ma rifatta in stile barocco, è affiancata da una cappella ottagonale, adibita a battistero, che risale alla seconda metà del Cinquecento e conserva un fonte battesimale del 1571. § L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi e foraggi) e sull'allevamento bovino e suino; è praticata la pioppicoltura. Sono attive aziende nei settori chimico, delle materie plastiche e degli imballaggi.