Questo sito contribuisce alla audience di

Castióne della Presolana

comune in provincia di Bergamo (43 km), 870 m s.m., 42,56 km², 3291 ab. (castionesi), patrono: sant’ Alessandro (26 agosto).

Centro della valle del torrente Gera, situato alle pendici del pizzo della Presolana. Già luogo di insediamenti preromanici, fu presidio militare in epoca romana e venne donato da Carlo Magno ai monaci di san Martino di Tours (774). In seguito appartenne a Milano (1264) e alla Repubblica di Venezia (1428-1797). Di interesse è la parrocchiale di Sant'Alessandro (sec. XVIII), con all'interno l'apparato per organo e cantoria di Grazioso Fantoni il Vecchio (1684) e il Palazzo Comunale (sec. XVI-XVII) di chiara impronta veneta. § Vivace è il turismo di villeggiatura ed escursionistico, estivo e invernale (centro sciistico del monte Pora). Attività manifatturiere operano soprattutto nei settori della lavorazione del legno e del mobile. Fiorente è l'allevamento bovino, cui si lega la produzione di foraggi e l'attività lattiero-casearia. § Da Castione si sale al passo della Presolana, località sciistica e di alpinismo, nonché base di partenza per ascensioni, che conduce alla val di Scalve.