Questo sito contribuisce alla audience di

Castiglióne di Garfagnana

comune in provincia di Lucca (53 km), 545 m s.m., 48,64 km², 1890 ab. (castiglionesi), patrono: san Michele (29 settembre).

Centro della Garfagnana, nella media valle del fiume Serchio. Caposaldo difensivo dei feudatari della Versilia e della Garfagnana contro l'espansione di Lucca (sec. XII-XIII), passò a quest'ultima nel 1371 e ne seguì poi le vicende. Durante il periodo napoleonico fece parte del principato di Elisa Bonaparte Baciocchi. § L'abitato, cinto dalle fortificazioni della rocca (1371), conserva la chiesa di San Michele, degli inizi del sec. XV, con portico settecentesco (all'interno, tavola firmata di Giuliano di Simone del 1389), e la duecentesca chiesa di San Pietro, del tutto rifatta a eccezione della facciata. § Notevole importanza hanno, soprattutto nella frazione di San Pellegrino in Alpe, il turismo estivo e invernale (impianti di risalita a Passo delle Radici e Casone di Profecchia) e le attività collegate. Attivi l'agricoltura (uva, patate, foraggi) e l'allevamento bovino e ovino, mentre l'industria si rivolge al tessile e all'alimentare.