Questo sito contribuisce alla audience di

Castillo Puche, José Luis

scrittore spagnolo (Yecla, Murcia, 1919-2004). Scrittore di formazione cattolica, giornalista molto attivo, Castillo Puche ha rivelato una particolare sensibilità per la problematica morale, usando sempre un linguaggio narrativo efficace ma non privo di lirismo. Come narratore ha esordito nel 1954 con Misión a Estambul e Con la muerte al hombro, seguiti, fra gli altri, da El vengador (1956), sulle conseguenze morali del dopoguerra, Come ovejas al matadero (1971), El amargo sabor de la retama (1979), Los murciélagos no son pajaros (1986). Saggista assai prolifico, ha pubblicato prose di viaggio (América de cabo a rabo, 1959; Congo, 1961), ricostruzioni storiche (Diario intimo de Alfonso XIII, 1960), biografie letterarie (Hemingway, 1968; Sender, 1985).