Questo sito contribuisce alla audience di

Castracani, Castrùccio

signore di Lucca (? 1281-Lucca 1328). Figlio di Gerio Castracani e di Puccia degli Streghi, fu un ardente ghibellino. Esiliato con gli Antelminelli nel 1300, combatté in Lombardia, Veneto, Istria. Ritornato in patria al seguito di Enrico VII di Lussemburgo, contribuì con Uguccione della Faggiuola, signore di Pisa e di Lucca, a far trionfare la parte ghibellina contro la guelfa Firenze (battaglia di Montecatini, 1315). Tolse poi la signoria di Lucca a Uguccione e fece sì che anche Pisa lo scacciasse (1316); per tredici anni fu il capo del ghibellinismo toscano e implacabile avversario dei Fiorentini. Signore a vita di Lucca, nominato nel 1320 vicario imperiale da Federico I, III re dei Romani, e duca di Lucca e di Pistoia nel 1327 da Ludovico IV il Bavaro, combatté con successo contro Firenze, che gli aveva tolto la città di Pistoia (battaglia di Altopascio, 23 settembre 1325). Riconquistatala, morì poco dopo forse avvelenato.