Questo sito contribuisce alla audience di

Castri di Lécce

comune in provincia di Lecce (13 km), 47 m s.m., 12,22 km², 3112 ab. (castrisani), patrono: san Vito (15 giugno).

Centro situato nel Salentocentrale. Il nucleo iniziale, forse di origine preromana, fu diviso nel 1353 quando venne venduto a due diversi feudatari; nel 1707 i due casali (Castri Guarino e Castri Francone) pervennero a Domenico Andriani e nel 1709 ad Andrea Vernazza. Al sec. XVIII risalgono la parrocchiale e il palazzo baronale. § L'economia si basa sull'agricoltura (agrumi, olive e ortaggi), sul florovivaismo, sull'attività di alcune aziende olearie (nel territorio numerosi frantoi sotterranei ne testimoniano la lunga tradizione) e sulla lavorazione dei metalli.