Questo sito contribuisce alla audience di

Catignano

comune in provincia di Pescara (31 km), 355 m s.m., 17,04 km², 1540 ab. (catignanesi), patrono: Esaltazione della Santa Croce (14 settembre).

Centro dell'alta valle del fiume Nora, posto alle falde orientali delle montagne del Morrone. Nel sec. XII fu dei De Aprutio e nel sec. XIV dei Camponeschi; nel Quattrocento passò sotto il dominio di Chieti. § La parrocchiale di San Giovanni Battista (1795) ha un'alta facciata in pietra su due ordini, con un elegante portale; la ricostruita chiesa della Madonna delle Grazie ha conservato un campanile settecentesco. Fuori dell'abitato è la chiesa dei Cappuccini o abbazia di Santa Maria a Catignano (sec. XII) con portale in pietra recante nella lunetta una Madonna col Bambino. § L'industria opera nei settori elettronico e dell'abbigliamento; importanti sono l'agricoltura (cereali, olive e uva) e l'allevamento. § Su un terrazzo del Nora sono stati messi in luce (dal 1971) i resti di un abitato del Neolitico medio, dove sono stati rinvenuti frammenti di vasi in ceramica di ottima qualità. Materiali analoghi sono stati recuperati in tutta la fascia costiera dell'Abruzzo e nella conca del Fucino.