Questo sito contribuisce alla audience di

Cayman

arcipelago (262 km²; 41.000 ab. secondo una stima del 2003) del Mar delle Antille, a S dell'isola di Cuba; già dipendenza della Giamaica, costituisce dal 1959 una colonia britannica. Parte emersa della dorsale sottomarina delle Cayman, è formato dalle isole di Grand Cayman, Cayman Brac e Little Cayman; capoluogo è George Town, sull'isola di Grand Cayman. Di natura calcarea, circondate da formazioni coralline, le isole hanno clima mite per la maggior parte dell'anno; la popolazione, formata in prevalenza da meticci, è dedita alla pesca delle tartarughe, all'agricoltura (palme da cocco, agrumi) e allo sfruttamento forestale (mogano). Scoperte nel 1503 da C. Colombo che le chiamò Las Tortugas per le numerose tartarughe marine, furono poi ribattezzate Cayman in quanto le iguane delle isole furono erroneamente scambiate dai navigatori per caimani. Gli USA, su richiesta del governo di Cayman, hanno trasferito nella base di Guantánamo, tra il dicembre 1994 e il maggio 1995, quasi tutti i boat people provenienti dalla vicina isola di Cuba. Sotto il profilo economico, le principali attività rimangono il turismo e la finanza. Infatti, le isole di Cayman, favorite dalla stabilità politica e da una particolare legislazione fiscale, rappresentano il più grande centro finanziario off shore del mondo: delle 50 maggiori banche a livello mondiale ben 47 hanno una loro sede nel Paese, oltre a 500 banche più piccole, con un totale di depositi che raggiungono i 460 miliardi di dollari statunitensi. Nel 1991 il turismo ha partecipato alla formazione del PNL per circa il 23%, occupando direttamente o indirettamente, nell'indotto, il 50% della popolazione attiva; oltre i due terzi dei visitatori provengono dagli USA. Nel gennaio 1997 sono iniziate le contrattazioni nella prima borsa dell'arcipelago.

Media

Cayman.