Questo sito contribuisce alla audience di

Cervinara

comune in provincia di Avellino (32 km), 284 m s.m., 29,20 km², 10.150 ab. (cervinaresi), patrono: san Gennaro (19 settembre).

Centro della valle Caudina, situato sul versante settentrionale dei monti del Partenio. Il territorio seguì le vicende del Ducato di Benevento e fu devastato da Ruggero il Normanno e dai Saraceni. Ebbe diversi feudatari, tra cui i Della Leonessa, i D'Avalos e i Caracciolo. Fu danneggiato dal terremoto del 1980.§ Al centro del borgo è il Palazzo Marchesale Caracciolo-Del Balzo, con portale in pietra (1581), cortile interno con fontana centrale e saloni decorati a fresco (sec. XVIII). La collegiata di San Gennaro (sec. XV) fu rimaneggiata nel sec. XVIII. Nelle vicinanze sono i ruderi di un castello longobardo.§ L'industria è attiva nei settori degli accessori per l'abbigliamento, dei materiali da costruzione e delle materie plastiche. L'agricoltura produce soprattutto cereali, tabacco, frutta e ortaggi. Sono praticati l'allevamento ovino, bovino e avicolo (con produzione di uova) e la raccolta delle castagne. È base di partenza per escursioni al Parco Regionale del Partenio.

Media


Non sono presenti media correlati