Questo sito contribuisce alla audience di

Cerzéto

comune in provincia di Cosenza (41 km), 450 m s.m., 21,88 km², 1467 ab. (cerzitani), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro della valle del fiume Crati, posto sul versante interno della Catena Costiera. Il nome, derivato dal latino quercus, è dovuto all'abbondanza dei querceti nel territorio. L'abitato si formò nella seconda metà del sec. XV, quando giunsero famiglie profughe dell'Albania. Fu prima compreso nella Baronia di San Marco e poi passò ai Cavalcanti, signori di Torano.§ Nell'agricoltura prevale la coltivazione dei cereali e dell'olivo. Rinomata la produzione artigianale di tessuti rustici su motivi tradizionali dai vivaci colori.

Media


Non sono presenti media correlati