Questo sito contribuisce alla audience di

Cesana, Giusèppe Augusto

patriota e giornalista italiano (Milano 1821-Roma 1903). Combattente delle Cinque Giornate e della I guerra d'indipendenza, dopo l'armistizio di Salasco passò a Lugano e poi (1851) a Torino dove si diede al giornalismo. Nel 1853 con V. Bersezio e G. Piacentini fondò l'Espero, che lasciò ben presto per passare alla direzione del Fischietto. Successivamente fu tra gli iniziatori del Pasquino (1856), della Gazzetta di Torino (1860) e del Corriere Italiano (1865). Nel giugno 1870, sempre con l'amico Piacentini e col barone F. De Renzis, fondò a Firenze Il Fanfulla che, trasportato a Roma l'anno successivo, divenne in breve uno dei più autorevoli periodici del tempo. Ha scritto bozzetti, novelle e l'autobiografico Ricordi di un giornalista (1890-92). § Il figlio Luigi (Milano 1851-Roma 1932) fu il fondatore (1878) e in seguito direttore del quotidiano romano Il Messaggero.

Media


Non sono presenti media correlati