Questo sito contribuisce alla audience di

Cesariano, Césare

architetto, pittore e trattatista italiano (Milano 1483-1543). Attivo nella cerchia di Bramante, dal 1503 al 1508 lavorò a Reggio e Parma, dove eseguì affreschi nella sagrestia di S. Giovanni Evangelista. Tornato a Milano, poco dopo il 1512 realizzò l'atrio della chiesa di S. Maria presso S. Celso, eseguendo anche tre disegni per la facciata (1513); compì poi lavori al Castello (1527, bastione a tenaglia). Nel 1523 venne chiamato a dirigere la Fabbrica del duomo e nel 1528 ricoprì la carica di architetto regio. Il suo contributo maggiore alla diffusione del classicismo in Lombardia fu la celebre traduzione in volgare del De architectura di Vitruvio, corredata da un prezioso commento e da illustrazioni (Como, 1521).

Collegamenti