Questo sito contribuisce alla audience di

Chéret, Jean-Baptiste

argentiere francese attivo nella seconda metà del sec. XVIII. È uno dei più raffinati artisti del periodo di transizione fra lo stile rococò e quello, di tendenze neoclassiche, del regno di Luigi XVI. Tra le sue opere conservate in vari musei, notevoli la coppia di candelieri del 1767-68 (New York, Metropolitan Museum, collezione Wentworth) e due candelabri a quattro braccia del 1768-69. Jean-Baptiste fu forse fratello o cugino di Pierre-Henri Chéret (m. 1787), pure argentiere, del quale si conserva una piccola zuppiera (1749-50) al Metropolitan Museum.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti